Star bene significa anche guardarsi allo specchio e scoprirsi come non ti immaginavi. Mario Stagi è un creativo del capello che scolpisce teste per i grandi del set fotografico e della moda internazionale. Qualche nome tra tanti, Francesco Carrozzini, Patrick Demarchelier Oliviero Toscani, Giampaolo Barbieri, Versace, Dolce&Gabbana, Valentino ecc . In oltre quaranta anni di lavoro ha visto crescere una moltitudine di saloni a partire dalla casa madre di Viareggio  in Versilia. È stato selezionato più volte per l’Alternative Hair Show – l’evento creato da Tony Rizzo, hair stylist internazionale – che manda in scena solo i migliori parrucchieri al mondo, che per vederli lavorare  vale la pena pagare un biglietto, come a teatro. HairStudiomario <<in scena>> a Chicago a Las Vegas in diverse occasioni   alla Royal Albert Hall di Londra  (Tutto l’incasso viene devoluto,  al fondo ricerca sulla leucemia dei bambini).

La filosofia  di lavoro   HairStudiomario è comunque rivolta non solo alla moda con la M maiuscola ma principalmente ad ogni tipo di donna che si presenti nei suoi saloni, dove con il suo Creative Team si è dato uno scopo: benessere, attraverso la bellezza e bellezza attraverso la leggerezza. A partire dal taglio che determina  una forma super personalizzata e  splendide colorazioni   all’insegna del natural look,

Fra le sue dita le forbici sono diventate, dopo anni di studio, un oggetto strano ed elegante che ha l’ambizione di finire esposto al Metropolitan Museum di New York. Tre lame invece di due, un solo occhio per l’impugnatura che richiede d’essere al contrario, capovolta: Stagi l’ha battezzata Cigno(SWAN ),  facendone (senza trascurare gli altri strumenti ) il cardine del suo lavoro.

La forbice mutante, brevettata, entra dall’alto nei capelli scolpendoli in piume  docili e versatili. Planando una sulle altre vanno a plasmare  ogni tipo di viso. La colorazione si esalta in una moltitudine di piacevoli riflessi vividi e armoniosi. . <<Consiglio però – aggiunge Stagi – di giocare principalmente con Plumage  e Shatuch, due sfumature ad ok per l’estate…con tonalità diverse anche per le altre stagioni>>.

Il taglio del Cigno (SWAN ), provare per credere.